RICETTE VINCITRICI DEL CAMPIONATO 2017

CARDONE BENEVENTANO - 1° classificato

Agriturismo La collina di Roseto - Benevento

Breve storia e/o caratterizzazione:

Il Cardone è un piatto tipico campano del periodo natalizio in particolare viene mangiato il giorno di Natale, nelle campagne mettendo da parte la gallina migliore per il brodo mischiandoci l’ortaggio della stagione, il cardo. In seguito la tradizione è continuata con l’aggiunta di altri ingredienti rimanendo un piatto unico stagionale e territoriale.

Ingredienti:

Cardo, brodo di cappone o gallina, carne di bovino macinata, uova, limone, formaggio grattugiato, prezzemolo, sale e mollica di pane.

Modalità di preparazione:

Pulire il cardo eliminando i filamenti e cuocerlo, dopo la cottura metterlo in acqua fredda con limone e far riposare un paio d’ore. Nel frattempo cuocere il cappone o la gallina per il brodo. Preparare le polpettine con il macinato, la mollica di pane, le uova, il formaggio, il prezzemolo e il sale infine friggerle.

Quando il brodo è pronto filtrarlo e aggiungere all’interno il cardo tagliato a pezzetti, le polpettine e cuocere per 20 minuti. Dopo aggiungere le uove sbattute con formaggio, salare e mescolare il tutto.

Tipo di cottura e tempo di cottura:

Bollito di cappone/gallina – Cardo Bollito – Polpette fritte. Circa due ore

STRACCIATELLA IN BRODO DI GALLINA RIPIENA - 2° classificato

Agriturismo Poggio della Capanna - VT

Breve storia e/o caratterizzazione:

Questo piatto tipico della tradizione contadina della Tuscia, veniva preparato quasi esclusivamente nei giorni di festa quando tutta la famiglia si riuniva, infatti la stracciatella apriva il pranzo e veniva somministrata (servita) dal capofamiglia a tutti i commensali. La stracciatella viene accompagnata dalla gallina a fette guarnita di verdure di bollitura, il tutto forma un piatto univo che era ed è un pranzo completo.

Ingredienti:

1 gallina, cipolla, carota, sedano, prezzemolo, chiodi di garofano, 4 rossi d’uovo, limone, pepe, parmigiano grattugiato, patata. Per il ripieno: carne macinata di manzo, salsiccia, mollica di pane raffermo, 1 patata, prezzemolo, aglio.

Modalità di preparazione:

Disossare la gallina e preparare il ripieno: unire in una ciottola la carne macinata di manzo, la salsiccia, la mollica del pane precedentemente messa in acqua e strizzata, la patata lessata e schiacciata, il prezzemolo, l’aglio tritato, sale e pepe. Riempiere la gallina e chiuderla con lo spago da cucina; mettere a cuocere in acqua la gallina insieme alla cipolla, patata, carota, sedano e chiodi di garofano. Dopo due ore si filtra il brodo togliendo gli odori, in una tazza a parte si sbattono i rossi d’uovo insieme al parmigiano, il succo del limone e pepe, fino ad ottenere una crema che si versa nel brodo bollente e si maneggia con una frusta. Si serve la stracciatella e la gallina tagliata a fette, guarnita di verdure di bollitura.

Tipo di cottura e tempo di cottura:

Bollitura per circa due ore e mezz’ora per la realizzazione della stracciatella e per affettare la gallina.

FUSILLI CON LA MOLLICA - 3° classificato

Agriturismo I Giardini di Demetra - MT

Breve storia e/o caratterizzazione:

La pasta con la mollica è un piatto povero, diffuso nelle regioni dell’Italia meridionale con piccole varianti. Ha origini lontane ed è un a ricetta generalmente realizzata con formati di pasta lunga. I “fusilli” appunto è un formato di pasta che, nella preparazione, richiede più tempo e buona manualità rispetto ad una pasta corta. E’ il piatto più rappresentativo nella tradizione contadina lucana dovuto alla sua semplicità. Un buon abbinamento è il peperone dolce di Senise (IGP) che fornisce un gusto leggero e delicato. La peculiarità di quest’ultimo ingrediente è che contiene caratteristiche simili al peperoncino, per la sottigliezza, ma non ha il piccante. Una volta essiccato e fritto in olio bollente mantiene croccantezza e fragranza. Conosciuti anche come peperoni “cruski”

Ingredienti:

farina di semola di grano duro; olio extravergine di oliva; aglio; peperone dolce in polvere IGP di Senise; pane raffermo; peperono secchi e acqua q.b.

Modalità di preparazione:

Preparazione della pasta: Impastare la farina con acqua tiepida e lavorare l’impasto sino a renderlo liscio ed omogeneo. Stendere la pasta a forma di bastoncini lunghi circa 4/5 cm. Avvolgere intono al ferretto, strofinare e sfilare i fusilli ad uno ad uno. In alternativa utilizzare pasta fresca conservata in atmosfera protetta. Preparazione del condimento: versare in una padella l’olio extravergine di oliva e la mollica di pane raffermo, sbriciolata finemente. Far soffriggere girando continuamente con un cucchiaio di legno. Aggiungere il peperone dolce in polvere, togliere dal fuoco e tenere da parte. Lessare la pasta in abbondante acqua salata. In una padella preparare un intingolo con olio, aglio e peperone dolce da versare sulla pasta già lessata, saltare e condire con la mollica fritta precedentemente. Guarnire con peperoni cruski.

Tipo di cottura e tempo di cottura:

In acqua bollente per 6/7 minuti.